Alle radici neurali della violenza

L’emozione ha sede nel cervello, ovvero in una piccola ghiandola a forma di mandorla nella quale è nascosto il segreto delle nostre risposte emotive agli eventi della vita, risposte che vengono attivate ancora prima che i centri corticali (analisi dei segnali provenienti dall’occhio e dall’orecchio, decodifica del significato e impostazione di una risposta adeguata allo stimolo) abbiano pienamente compreso ciò che sta accadendo.

La ghiandola in questione è l’amigdala, parte del sistema limbico, specializzata nelle questioni emotive. Essa funziona come archivio della memoria emozionale ed è, quindi, depositaria del significato stesso degli eventi (fa scaturire, orienta e guida l’intelligenza emozionale). Specializzata nelle “questioni emotive”, questa “piccola mandorla”, in interazione con la neocorteccia, è al centro dell’intelligenza emotiva.

Per info entrare nel link della lulu editoria

“Alle radici neurali della violenza” di Bruno Carmine Gargiullo & Rosaria Damiani

Indice

  • Il mondo delle emozioni (regolazione emozionale, Flessibilità emotiva e comportamentale, Il modello cognitivista di James Gross);
  •  Il cervello emotivo (Il cervelletto);
  • La rabbia: un’emozione distruttiva;
  • Violenza e personalità (I disturbi di personalità: paranoide, schizoide, schizotipico, antisociale, psicopatia, psicopatia vs sadismo sessuale, il credo del sadico sessuale, psicopatia e parafilia, borderline e narcisistico);
  • Conclusioni: la neuroplasticità