Unità di Analisi e Modificazione del Comportamento

L intervento cognitivo-comportamentale rappresenta, a livello internazionale, uno degli approcci più riconosciuti e di dimostrata efficacia nell ambito della Evidence Based Mental Health.

Lo stalker, ovvero il persecutore in agguato

Ristampa 2015,    1^ edizione  2008

Lo stalker, ovvero il persecutore in agguato esplora gli elementi che ca-ratterizzano il fenomeno dello stalking e descrive le strategie comporta-mentali adottate dallo stalker per “cacciare la preda”.
Gli autori, pur consapevoli del difficile impegno nel trattare un argomento così complesso, hanno tentato ugualmente di confrontarsi con un fenomeno di non facile definizione. Infatti, il diverso profilo psicocomportamentale riscontrato tra gli stalker rende difficoltoso “categorizzare” l’intero fenomeno.
Il lavoro trae spunto da un’attenta analisi della letteratura scientifica internazionale e riporta numerosi casi clinici e giudiziari che delineano chiaramente le caratteristiche frequentemente riscontrate in uno stalker, descrivendo in dettaglio i tratti più salienti (rifiuto, ossessione, fantasia, narcisismo e manipolazione).
La persecuzione, dalle origini antichissime, intesa come il ledere la libertà e la riservatezza altrui con comportamenti minacciosi e invasivi, potrebbe riguardare ognuno di noi: “conoscere il nemico” può aiutarci a sviluppare adeguate strategie difensive.

www.francoangeli.it